ELENCO CORSI OBBLIGATORI – BACHELOR OF ARTS

CodiceNomeSommarioDocenteCFUPrezzoAcquistahf:tagshf:att:pa_docente
AT110 - Panorama Antico Testamento

Scopo e Obiettivi

Orientarsi nei testi e nella storia di Israele, datare e conoscere gli autori e i redattori, teologie fondamentali, basi per comprendere il Nuovo Testamento. Tutto questo, e molto altro, in questo corso propedeutico allo studio dell’Antico Testamento. Conoscere l’Antico Testamento per vivere la fede, trasmetterla e insegnarla.

24.00 at110dr-walther-binni
AT111 - Pentateuco/La Torah

Scopo e Obiettivi
Introduzione al cuore della Rivelazione delle Sacre Scritture.
Il Pentateuco – Torah – è il fondamento per la comprensione del Nuovo Testamento.
Fra i numerosi temi trattati:
Giudaesimo e cristianesimo – dicotomia e unità? Creazione o formazione?
Traduzioni, redazioni e testo masoretico. Creazione, peccato e punizione, idolatria, i Patriarchi, la circoncisione.
La legge, il sacerdozio. “Ama il tuo prossimo” nella Torah. Il codice della santità.

96.00 at111dr-walther-binni
AT112 - Da Giosuè a Ester

Scopo e Obiettivi
Il corso fornirà allo studente, attraverso lo studio dei libri della Parola di Dio,
la possibilità di acquisire ampie conoscenze circa la storia, la teologia, l’ideologia,
i personaggi del popolo di Israele, dalla conquista della terra promessa al ritorno dall’esilio.

I libri storici : Giosuè, Giudici, Rut, 1-2 Samuele, 1-2 Re, 1-2 Cronache, Esdra, Neemia, Ester.

96.00 at112dr-walther-binni
AT210 - Introduzione ai Sapienziali - Giobbe

Scopo e Obiettivi
Studio del libro di Giobbe dal punto di vista storico-critico.
Significato teologico. Collocazione del libro nella storia delle religioni dell’antico vicino Oriente.
Approccio all’interpretazione del libro. Perché il bene e il male. Aspetti teologici e letterari.
Contestualizzazione nel testo. Rapporto tra uomo e mondo animale. Chi è l’uomo davanti a Dio.
Contrasto tra il mondo greco e la verità biblica. Libro rigidamente tematico.
Riguarda il male dell’innocente (classico tema di Teodicea).

48.00 at210dr-walther-binni
AT211 - Salmi

Scopo e Obiettivi
È un corso avanzato che si concentra sul libro veterotestamentario dei Salmi.
I 150 salmi sono molto di più di una raccolta di preghiere e canti di lode di Israele. Sono una panoramica delle rivelazioni di Dio ad Israele e alla chiesa, e la risposta di fede di Israele a Dio. I Salmi rispecchiano la fede di Israele. In essi vediamo la gioia, il pianto, la disperazione, e la meraviglia della risposta umana alla maestà amorevole di Dio. Essi testimoniano alla gloria di Sion, al patto davidico, alla fedeltà di Dio, all’Esodo, alla conquista della Terra Promessa, a Dio creatore, il Re e redentore, a Yahveh, il guerriero divino. Sono un sunto dell’Antico Testamento e un ponte verso il Nuovo.
Un’introduzione al libro dei Salmi tesa a dare delle chiavi di comprensione, di collocazione e di conoscenza dei contenuti.

48.00 at211dr-walther-binni
AT212 - Sapienziali

Per poter svolgere il seguente corso bisogna completare il corso  AT210 – Introduzione ai Sapienziali – Giobbe

Scopo e Obiettivi
Introduzione e strumenti di ermeneutica per un corretto approccio ai libri sapienziali.
Messaggio maestro/discepolo. Attenzione alla persona. I macro temi.
Il problema teologico e cristologico. La Sapienza.
Alcuni temi proposti. Profilo del saggio. Religione: rapporto uomo/Dio.

72.00 at212dr-walther-binni
AT311 - Profetismo in Israele

Lo studio dei profeti e dei libri a loro attribuiti, verterà sui seguenti temi ed argomenti: il profetismo in Israele e le differenze con i fenomeni oracolari del mondo circonvicino. Suddivisione fra Profeti scrittori e non scrittori; maggiori e minori. La vera valenza del profetismo in Israele fino ai giorni nostri: la differenza fra Haggadah e Halachà.

48.00 at311dr-walther-binni
AT312 - Profeti Maggiori

Scopo e Obiettivi

Corso di sorvolo e studio dei Profeti Maggiori e i relativi libri.
Essi rappresentano la continuazione della storia del popolo di Israele dalla morte di Mosè.
Sono di solito divisi in i Profeti anteriori o Libri storici e i Profeti posteriori o Libri profetici.
Sono libri di genere storico e in essi appaiono numerosi profeti in veste di consiglieri di corte e non di “scrittori”.

Lo studio dei profeti e dei libri a loro attribuiti. Isaia, Geremia-Lamentazioni, Ezechiele.

96.00 at312dr-walther-binni
AT313 - Profeti Minori

Scopo e Obiettivi

Corso di sorvolo e studio dei Profeti Minori e i relativi libri.
Profeti minori (detti anche i dodici profeti) sono gli autori di dodici libri profetici della Bibbia,
considerati un unico libro nella Tanakh dagli ebrei (Libro dei dodici)
Sono definiti “minori” per la brevità dei loro libri in contrapposizione con quelli degli altri autori di libri profetici.

72.00 at313dr-walther-binni
AT314 - Daniele

Obiettivi del corso

Il libro di Daniele è un misto delle parti più e meno conosciute della scrittura. Tutti sanno di Daniele nella fossa dei leoni; molti sanno di Shadrak, Meshak e Abednego nella fornace rovente; anche la storia della festa di Beltshatsar è conosciuta da alcuni, parzialmente perché questa è l’origine della frase “the writing on the wall” (N.d.T. lo scrivere sul muro, che in inglese vuol dire “presagio infausto”), che significa che il giudizio sta arrivando.

I capitoli più conosciuti di questo libro sono semplici da comprendere, ma ce ne sono altri tra i più difficili di tutta la Scrittura. Il linguaggio è insolito e i simboli e le figure sono oscuri.

Il libro è misto anche per quanto riguarda l’interpretazione. In esso c’è molto che può essere spiegato a livello umano. Il fatto che Daniele fosse sano, evitando di mangiare carne rossa e limitandosi a frutta e verdura, non dovrebbe sorprendere nessuno che si intenda di nutrizione. Ma ci sono anche eventi che hanno una chiara spiegazione soprannaturale e coloro che sono scettici di fronte a ciò che è miracoloso hanno difficoltà ad accettarli. Ad esempio, tre uomini gettati in una fornace rovente che è stata scaldata sette volte più del solito: non solo essi sopravvivono, ma i loro capelli non sono neppure rovinati!  In questo caso le spiegazioni naturali non funzionano.

48.00 at314dr-antonio-rozzini
CO160 - Introduzione al Counseling

Obiettivi del corso
Il Counseling si configura come una relazione di aiuto tra un operatore (in genere professionista) e una persona che ne richiede l’intervento. L’obiettivo della nostro Corso è comprendere il concetto di Counseling, nello specifico, cristiano. Limiti e contesti di utilizzo di questo strumento di aiuto.

24.00 co160dr-biagio-tinghino
CO402 - Sociologia della Comunicazione

Obiettivi del corso

La sociologia della comunicazione si occupa degli effetti sociali della comunicazione, che incide sui comportamenti, sugli stili di vita, sui modi di sentire e di pensare delle persone. Studiare la comunicazione umana significa anche studiare la società: è questo che giustifica l’esistenza della sociologia della comunicazione. La comunicazione è un punto cardine della nostra società ed è un elemento che ha profondamente inciso sulla vita dell’uomo. Il linguaggio, i gesti, i segni, i simboli, i disegni e i suoni sono i mezzi primordiali di comunicazione ed interazione, più immediati e usati. Ogni epoca ne ha sviluppato di propri, frutto di quelli acquisiti dal passato.
Quando noi parliamo con altre persone comunichiamo loro i nostri pensieri, i nostri sentimenti. Mediante la comunicazione costruiamo, alimentiamo, manteniamo, modifichiamo la rete delle relazioni in cui siamo immersi e che noi stessi abbiamo contribuito a tessere.

La Bibbia stessa, che è chiamata la Parola di Dio, indica quale grande importanza abbia sempre dato il Signore alla comunicazione. Con la Parola: “Dio disse” (Genesi 1,2 e rif.), Dio creò ogni cosa ed essere vivente che esiste. Di frasi con il verbo dire, nella Bibbia ce ne sono ben 2.439 e con il termine: parola ce ne sono 671. La Parola si è incarnata in Cristo Gesù comunicando e rivelandoci Dio (Giovanni 1, 14.18).
La parola “comunicazione” deriva da “mettere in comune”, vi è dunque in questa parola un elemento che richiama la reciprocità, il vincolo collettivo, il sentimento fondativo del vivere sociale; comunicare significa quindi anche condividere e la comunicazione può essere considerata perfino come uno dei rituali attraverso i quali riproduciamo costantemente il collante della società.

N.B. IMPORTANTE! La lettura e lo studio della Bibliografia Obbligatoria sono richiesti per il superamento dell’esame finale. La visione delle videolezioni e lo studio della dispensa NON saranno considerati sufficienti.

72.00 co402dr-sandro-gianneramo-dr-martina-zardini
CO403 - Sociologia delle Religioni

Scopo e Obiettivo

Nella prospettiva sociologica la religione è un fenomeno sociale, e l’interesse principale è rivolto a scoprire in che modo i gruppi religiosi sono organizzati. L’obiettivo è capire quali sono le norme e i valori dei membri dei grandi gruppi religiosi e che cosa la religione significa per loro e per la società nel suo insieme. E ancora, perché esistono le religioni e come perdurano nel tempo; in che modo l’appartenenza ad un gruppo religioso influisce sugli altri aspetti della vita personale, sugli atteggiamenti, la vita familiare e cosi via.
L’influenza sociale della religione sulla società, infatti, è data dal collegamento tra l’appartenenza a un gruppo religioso e determinate convinzioni e comportamenti in altre aree della vita. Protestanti, cattolici, ebrei, mussulmani, buddisti hanno tutti valori sociali diversi. L’appartenenza religiosa influisce sugli atteggiamenti e sul modo in cui le persone interagiscono nella società. L’influenza religiosa si riscontra sull’idea del concetto di libertà, sulle posizioni politiche, sulla partecipazione alla vita sociale, sull’educazione dei figli, sulla visione del mondo, dell’uomo e della società.
Conoscere la cornice religiosa di una data società diventa, quindi, necessario se si vuole comprendere il funzionamento di quella società.

72.00 co403dr-sandro-gianneramo-dr-martina-zardini
GO160 - Introduzione al Counseling

Obiettivi del corso
Il Counseling si configura come una relazione di aiuto tra un operatore (in genere professionista) e una persona che ne richiede l’intervento. L’obiettivo della nostro Corso è comprendere il concetto di Counseling, nello specifico, cristiano. Limiti e contesti di utilizzo di questo strumento di aiuto.

go160dr-biagio-tinghino
NT120 - Panoramica Nuovo Testamento

Scopo e Obbiettivo

Questa Panoramica del Nuovo Testamento ha come scopo di fare una introduzione ai testi che ci sono pervenuti. L’obbiettivo è di mettere lo studente in condizione di poter afferrare il quadro più ampio dei libri che compongono questa sezione della Bibbia per aiutarlo nella comprensione dettagliata di ognuno di essi nello studio successivo di ognuno dei libri.

Competenze che si acquisiscono

Si vogliono dare allo studente chiavi, temi e scopi di ogni libro con una brevissima descrizione del loro contenuto.

24.00 nt120dr-roberto-bacicchi
NT121 - VANGELI SINOTTICI

Scopo e Obbiettivi
Inquadrare i Vangeli nel contesto delle diverse intenzioni degli autori. Mostrare le attinenze e le diversità nell’esposizione dei fatti riguardanti la Persona e l’opera di Gesù nell’intento di ricavare un immagine completa del Cristo, per ricevere una piena comprensione dell’arricchimento derivato dalla molteplice presentazione.

72.00 nt121dr-roberto-bacicchi
NT122 - Vangelo di Giovanni

Scopo e Obiettivi
Un percorso suggestivo nel quarto Vangelo, il ‘biglietto da visita’ del cristiano.
Panoramica dei contenuti e delle caratteristiche dello scritto giovanneo, contesto storico e culturale. Il Vangelo di Giovanni è ‘difficile’?

Fra i temi trattati: Scontro/incontro fra cristiani – tensione all’unità. Vangelo sacerdotale. Mangiare la carne e bere il sangue. I discorsi di Gesù. Gesù è il tetragramma? Giovanni e lo gnosticismo. Un Vangelo al femminile?

 

72.00 nt122dr-walther-binni
NT123 - Atti degli Apostoli

Scopo e Obiettivi
Questo corso è uno studio avanzato nel libro di Atti. Si prenderà in considerazione l’importanza di Atti nel canone del Nuovo Testamento e nella storia della chiesa. Saranno esaminati i vari motivi che hanno spinto l’autore a scrivere il libro, e, attraverso un esame del testo, lo studente coglierà i temi più significativi per la storia della chiesa. In particolare sarà analizzato il rapporto di Atti con aspetti fondamentali della teologia Paolina. Il corso non si limiterà ad aspetti puramente storici o teologici, ma sarà ricercato il messaggio di Atti per la chiesa di oggi. Verrà anche accennata la storia dell’interpretazione del libro.

Gli obiettivi per lo studente sono:

1.        Conoscere il contenuto del libro degli Atti.

2.        Sapere riassumere la controversia giudaizzante

3.        Saper descrivere i personaggi più importanti e la loro funzione all’evoluzione del testo.

4.        Saper cogliere gli aspetti Paoline nel testo

5.        Conoscere la funzione dello Spirito Santo in Atti

6.        Cercare la pienezza dello Spirito nella propria vita.

48.00 nt123dr-antonio-rozzini
NT220 - Lettera ai Romani

Scopo e Obiettivi

  • Offrire agli studenti una visione d’insieme della lettera.
  • Sottolineare il profondo impatto avuto nella storia della chiesa.
  • Identificare e illustrare le questioni più rilevanti esponendo alcuni brani e fornendo un modello.
  • Collocazione del libro nel canone biblico per illustrare il suo contributo alla storia della salvezza.
  • Presentazione delle varie sezioni.
  • Presentazione bibliografia.

72.00 nt220dr-pietro-bolognesi
NT221 - Lettere ai Corinzi

Scopo e Obbiettivo
Collocazione delle due epistole ai Corinzi nel contesto storico, sociale e intellettuale che le ha determinate, con illustrazione dei temi fondamentali in esse trattati e applicazione contemporanea degli insegnamenti paolini. Dopo un esame del contesto e delle origini della Chiesa di Corinto e dell’occasione che spinse Paolo a scrivere ognuna delle due lettere, si passa ad analizzare i temi principali trattati: divisioni, disciplina,controversie, purezza sessuale e matrimonio, libertà cristiana, donne nella chiesa, Cena del Signore, esercizio dei doni, resurrezione, veri e falsi apostoli.

Al termine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di comprendere e di poter vedere l’applicazione contemporanea degli insegnamenti contenuti in esse.

48.00 nt221dr-roberto-bacicchi
NT222- Lettera ai Galati

Scopo e Obbiettivo

La lettera di Paolo ai Galati tende a dividere le persone in due schieramenti: quelli che ne pensano molto bene e quelli che non lo fanno.
Alcuni ragguardevoli cristiani del passato hanno espresso pareri molto positivi su Galati. Lutero affermò che era il miglior libro della Bibbia. Disse: “Questa è la mia epistola. Sono sposato con questa lettera”. John Bunyan, l’autore de “Il pellegrinaggio del Cristiano”, disse: “Ad eccezione della Bibbia stessa, preferisco il commentario di Lutero sui Galati a tutti gli altri libri che ho letto, essendo il più adatto ad una coscienza ferita”… La lettera ha avuto una grande influenza sulla storia cristiana e molti cristiani l’amano. Tuttavia, ad alcune persone Galati non piace affatto. È stata chiamata “l’epistola della crocifissione” e “una giungla spinosa”. Alcuni sostengono che ogni frase contenga un fulmine a ciel sereno…
Certamente Paolo ha messo più di se stesso in questa lettera che in qualunque altra… (da Le Chiavi della Bibbia – d. Pawson – EUN)

48.00 nt222dr-luca-costantini
NT323 - Lettera agli Ebrei

Scopo e Obiettivi 

Collocare la lettera nel contesto storico in cui fu scritta illustrando i temi fondamentali trattati in essa analizzando il testo in modo dettagliato. Al termine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di comprendere gli argomenti trattati nella lettera e di poter vedere l’applicazione contemporanea degli insegnamenti contenuti in essa.

Dopo un esame delle questioni legate all’autore e ai destinatari della lettera, si analizza il contesto che l’ha determinata e gli scopi per cui fu scritta. Si illustrano poi i temi principali in essa trattati con una panoramica generale della lettera e l’applicazione contemporanea degli insegnamenti contenuti in essa. Segue una analisi dettagliata del testo al fine di trarre una completa comprensione degli argomenti descritti.

 

48.00 nt323dr-roberto-bacicchi
NT328- Apocalisse

Scopo e Obbiettivo

Le opinioni sul Libro di Apocalisse coprono un ampio spettro. Mettendole insieme, sembra impossibile che si riferiscano tutte allo stesso testo letterario… Le opinioni degli uomini variano enormemente. La reazione dei non credenti è comprensibile, poiché il testo non è destinato a loro. … Sorprendentemente, la maggior parte dei Riformatori Protestanti (i “magistrali”, chiamati così perché si servivano delle autorità civiche per raggiungere i propri obiettivi) ne avevano una scarsa considerazione: Lutero: “Né apostolico né profetico… chiunque pensi del libro quello che il suo spirito gli suggerisce… ci sono libri più nobili da tenere a mente… il mio spirito non riesce ad accettarlo”. Calvino: lo ha omesso dal suo commentario sul Nuovo Testamento! Zwingli: affermò che la sua testimonianza può essere rifiutata perché “non è un libro della Bibbia”. Questo ridimensionamento ha influenzato molte denominazioni che ebbero origine dalla Riforma. Ci fu, come sappiamo, un certo dibattito nella Chiesa primitiva sull’inclusione o no di questo libro nel “canone”… Proprio come Genesi non avrebbe potuto trovarsi in nessun altro posto se non all’inizio, Apocalisse non può trovarsi che alla fine. In molti modi esso completa la “storia”. Se si considera la Bibbia semplicemente come la storia del nostro mondo, Apocalisse è necessaria per concluderla… (da Le Chiavi della Bibbia – D. Pawson)

72.00 nt328dr-antonio-rozzini
RC161 - Teologia e Pratica Pastorale

Scopo e Obiettivi
Lo scopo principale di questo corso sarà quello di dare una immagine complessiva del ministero, del servizio, del counseling, che è una delle peculiarità di un vero ministero pastorale perché si rivolge ad una persona alla volta, fornendone alcune delle basi teorico/teologiche.

Descrizione dellAttività dapprendimento e Contenuto
Forniremo una descrizione di cosa sia il counseling cristiano e di come si riallacci al ministero svolto da un pastore all’interno della chiesa, cercheremo di vedere questo ministero nell’ottica più ampia della situazione sociale attuale, descriveremo alcune delle aree che spesso richiedono un interventi di counseling da parte di un pastore, daremo alcuni cenni su quali siano le richieste personali e ministeriali fatte a chi si occupa di counseling e cercheremo di vedere alcuni aspetti molto pratici che possano aiutarci a evitare grossolani errori nello svolgere questo servizio.

120.00 rc161dr-gianfranco-giuni
RP251 - Bioetica Evangelica

Scopo e Obiettivi
Il termine “bioetica” viene usato per la prima volta nel 1971 dall’oncologo Van Rensselaer Potter nel suo libro Bioethics. A Bridge to the Future. Il contesto culturale nel quale emerge la nuova disciplina è caratterizzato dalla crisi del pensiero moderno di fronte alle crescenti possibilità della tecnica e alla difficoltà di governarla. La tecnologizzazione della medicina e la scoperta degli abusi legati alla pratica medica nel corso della Seconda guerra mondiale hanno messo in discussione gli assetti ereditati della comprensione della vita, facendo smarrire il “vincolo nuziale” tra l’uomo e la vita.
Il corso si prefigge di inquadrare la bioetica nella più ampia questione dell’etica, illustrando e valutando i vari orientamenti che si confrontano nell’affrontare la bioetica di inizio vita, di fine vita e le prospettive aperte dalle correnti del post-umanesimo. Il corso fornirà chiavi di lettura per sviluppare competenze cristiane nell’affrontare le spinose questioni sul tappeto; queste competenze potranno essere valorizzate sia nel contesto delle professioni direttamente coinvolte (quelle medico-sanitarie, ma anche legali, assistenziali, ecc.) che nel ministero pastorale.

96.00 rp251dr-leonardo-de-chirico
RS340 - Storia del Cristianesimo dalla Riforma ad oggi

Uno studio sullo sviluppo della Chiesa dalla Riforma ad oggi. Il corso permetterà allo studente di conoscere in forma storica critica, lo sviluppo della Chiesa di Gesù Cristo, dal 1500 ca. Contesto culturale, religioso e filosofico. Umanesimo e Rinascimento.

Scopo e obiettivi

Conoscenza e applicazione del metodo di studio, in generale e delle discipline storiche;
Conoscenza delle linee generali di svolgimento dei principali eventi che hanno riguardato le comunità cristiane e lo sviluppo delle linee di pensiero del pensiero cristiano;
Capacità di orientarsi criticamente, e con maturità di giudizio proprio, nel panorama dei fatti e delle dottrine prodottisi nel corso della storia.

96.00 rs340dr-giancarlo-rinaldi
RS344- La Chiesa Perseguitata

Scopo e Obbiettivo

La persecuzione è un argomento abbastanza difficile, specialmente nelle nostre Nazioni occidentali e nelle nostre chiese che vivono un alto grado di libertà religiosa. Questo testo si pone dunque l’obiettivo di delineare le basi bibliche della persecuzione partendo dall’esperienza diretta, per meglio capire perché i Cristiani sono perseguitati e cosa sia il significato della persecuzione, e come possiamo reagire quando stiamo subendo questa persecuzione.
Che cosa dice allora la Bibbia della persecuzione? Come possiamo comprendere la persecuzione? Molte volte i Cristiani perseguitati menzionano dei passaggi biblici che li aiutano ad attraversare i periodi difficili di persecuzione; si tratta di passaggi che letti nell’ottica di un cristiano perseguitato assumono una nuova luce.
Quanto spesso sentiamo un Vangelo diverso: ci viene detto che la persona una volta credente sarà in salute, benestante, felice, e possibilmente questo deve avvenire subito, proprio ora; ma questo non è ciò che leggiamo nelle scritture. C’è una grande differenza tra il vivere la gioia del Signore e semplicemente parlare di essere felici.
Questo corso si completa con lo studio del corso RS444 – Teologia della Persecuzione

48.00 rs344dr-maurizio-mirandola
RT130 – Rivelazione e Sacra Scrittura

Scopo e obiettivi

Il centro della fede cristiana è Dio, soggetto e oggetto della Rivelazione biblica.

Se Dio non si fosse fatto conoscere, non sarebbe stato possibile avere alcuna conoscenza su di Lui. Le vuote speculazioni su Dio sono inutili esercizi mentali. Se vogliamo conoscere Dio quale Egli effettivamente è dobbiamo fare affidamento su ciò che Egli ci dice di se stesso.

La rivelazione non è semplicemente la divulgazione di informazioni che gli esseri umani, se fossero più intelligenti, avrebbero potuto già avere.
La rivelazione è piuttosto ciò che illumina la storia permettendo di comprendere l’intera realtà in un insieme coerente e razionale. (Dr. Paolo de Petris)

“Dio non va affatto inteso come una prosecuzione, un ampliamento dei concetti dell’idea che di Dio suole farsi il pensiero religioso in genere. Dio secondo la fede cristiana non è da allineare alla serie di divinità. Non lo si trova nel Pantheon dell’umana pietà e della fantasia religiosa. Il Dio del credo cristiano, a differenza di tutti gli altri dèi, non è stato ritrovato, escogitato, non è un Dio scoperto finalmente per ultimo dall’uomo, non è il compimento, magari l’estremo, il più alto, il migliore, di quanto l’uomo era comunque alla ricerca e già sul punto di trovare.

Al contrario,  Colui il quale in maniera assoluta prende il posto di tutto ciò che altrimenti si è soliti chiamare Dio e quindi tutti elimina ed esclude, volendo il suo diritto ad essere la sola verità.” (Karl Barth – da Dogmatica in sintesi)

120.00 rt130dr-paolo-de-petris
SC140 - Storia del Cristianesimo dalle origini al Medioevo

Uno studio sullo sviluppo della Chiesa antica e pre-medioevale. Il corso permetterà allo studente di conoscere in forma storica critica, lo sviluppo della Chiesa di Gesù Cristo, dalle sue origini al medioevo. Il pensiero dei padri della chiesa ed una digressione sui principali teologi e i loro scritti.

Obiettivi del corso
Conoscenza e applicazione del metodo di studio, in generale e delle discipline storiche;

Conoscenza delle linee generali di svolgimento dei principali eventi che hanno riguardato le comunità cristiane e lo sviluppo delle linee di pensiero del pensiero cristiano;

Capacità di orientarsi criticamente, e con maturità di giudizio proprio, nel panorama dei fatti e delle dottrine prodottesi nel corso della storia.

96.00 sc140dr-giancarlo-rinaldi
SC240 - Storia del Cristianesimo dal Medioevo alla Riforma

Scopo e Obiettivi 

Questo corso propone lo studio dello sviluppo della Chiesa antica e medioevale. Il corso permetterà allo studente di conoscere in forma storica critica, lo sviluppo della Chiesa di Gesù Cristo, dall’anno 470 ca.  al 1500 ca. Il rinascimento. Le cause della riforma, il pensiero pre-riformista.
Il pensiero dei padri della chiesa ed una digressione sui principali teologi e i loro scritti.

Lo Studente aquisirà:

Conoscenza e applicazione del metodo di studio, in generale e delle discipline storiche;
Conoscenza delle linee generali di svolgimento dei principali eventi che hanno riguardato le comunità cristiane e lo sviluppo delle linee di pensiero del pensiero cristiano;
Capacità di orientarsi criticamente, e con maturità di giudizio proprio, nel panorama dei fatti e delle dottrine prodottisi nel corso della storia.

72.00 sc240dr-giancarlo-rinaldi
TP351- Trasmissione del Testo Biblico AT

Partendo da una serie di slide, il corso si propone di fornire le nozioni fondamentali relative alla trasmissione dell’Antico Testamento nell’arco dei secoli, dedicando particolare attenzione agli aspetti archeologici, storico-linguistici, critico-testuali e traduttologici più significativi. Oltre ad acquisire un concreto bagaglio di conoscenze–ormai difficilmente eludibili per chi si dedica a studi biblici– lo studente viene messo in grado di apprezzare la qualità degli sforzi, ogni volta più accurati, che le varie epoche storiche hanno via via messo in atto per assicurare alla posterità una trasmissione sempre più scrupolosa del testo veterotestamentario e della Parola da esso comunicata.

48.00 tp351dr-elisa-biancardi
TP352- Trasmissione del Testo Biblico NT

Per poter svolgere il seguente corso bisogna completare il corso  TP351 – Trasmissione del Testo Biblico AT

Prendendo spunto da una serie di slide, il corso si propone di fornire le nozioni fondamentali relative alla trasmissione del Nuovo Testamento nell’arco dei secoli, dedicando particolare attenzione agli aspetti critico-testuali, paleografico-archeologici, storico-linguistici e traduttologici più significativi.
Oltre ad acquisire un concreto bagaglio di conoscenze – ormai difficilmente eludibili per chi si dedica a studi biblici –, lo studente viene messo in grado di apprezzare la qualità degli sforzi ogni volta più accurati che le varie epoche storiche hanno via via messo in atto per assicurare alla posterità una trasmissione sempre più scrupolosa del testo neotestamentario e della Parola da esso comunicata.

48.00 tp352dr-elisa-biancardi
TP353 - Predicazione Espositiva

Scopo e Obbiettivo
Quello che vogliamo fare in questa sede, non è parlare di tecniche o metodi per predicare in maniera espositiva, bensì richiamare l’attenzione sull’importanza di essa. Accenneremmo però quale sia il miglior modo di intendere la predicazione espositiva, cioè, in “lectio continua”. Di fatti quest’espressione si usa a volte come sinonimo di predicazione espositiva. Quello che faremo è, in primis, definire cosa vogliamo dire con “predicazione espositiva”, poi, qual è la situazione attuale della predicazione, cioè, che posto ha nei nostri giorni, nella chiesa. A seguire, un resoconto storico di essa, dai padri della chiesa al periodo dei riformatori. Dopodiché entreremo nella parte propriamente Biblica, con particolare enfasi sulla persona di Cristo e l’opera dello Spirito Santo.

48.00 tp353marcos-fernandez
TS131 - Dottrina di Dio e Trinità

Scopo e obiettivi

Come sappiamo che Dio esiste? In che cosa Dio si differenzia da noi? In che cosa Dio è simile a noi, nel suo essere e nei suoi attributi spirituali e morali? Come può Dio essere tre persone  e tuttavia essere un solo Dio?

Il corso si prefigge di mettere lo studente in condizione di acquisire una buona conoscenza circa l’esistenza di Dio, la sua natura, gli attributi, la personalità, l’opera.
Al termine del corso lo studente avrà pienamente appreso la veridicità della tri-unità di Dio alla luce dell’insegnamento sia nell’Antico Testamento che nel Nuovo.

72.00 ts131dr-paolo-de-petris
TS230 - Cristologia

Scopo e Obiettivi
Cristologia dal punto di vista storico, biblico e teologico.
Introduzione all’aspetto storico: Gesù è veramente esistito? Fonti esterne alla Bibbia. Cosa ha detto Gesù di sé? Cosa hanno detto di lui gli amici e i nemici. Periodo inter biblico.
La Cristologia nei Sinottici, Cristologia nel quarto Vangelo e Cristologia nelle Epistole.
La Cristologia nell’Antico Testamento.
La ricezione dei popoli: scuola alessandrina, scuola antiochiena e tradizione latina.
Eresie cristologiche: documenti e Concili.

72.00 ts230dr-walther-binni
TS330 - Pneumatologia

Scopo e Obiettivi
Uno studio sulla persona e l’opera dello Spirito Santo.
Problematiche filosofiche e teosofiche inerenti allo Spirito Santo.
Escursus sullo Spirito Santo dall’Antico Testamento, al Periodo inter testamentario, al Nuovo Testamento, fino alla chiesa di oggi. Argomento fondamentale della dogmatica trinitaria.
Conoscere lo Spirito Santo come Persona e non solo come donatore.

48.00 ts330dr-walther-binni
TS410 - Sotereologia e Espiazione

Scopo e Obiettivi
Il corso si affronterà la perfetta opera di salvezza di Cristo :
Soteriologia, Espiazione, salvezza per grazia mediante la fede.
Ruolo del Logos e dello Spirito Santo. Redenzione e santificazione.

48.00 ts410dr-walther-binni